• Alberto

Amar de Clevo ed il folletto della Carnia

Aggiornamento: 15 gen

Tra le tante parole che pronunciamo forse senza sapere fino in fondo l'etimologia, troviamo la parola “nicchia”. Questa deriva dal verbo latino "Nidiculare" ovvero "stare nel nido, fare l’uovo". Quando riferito a un prodotto di mercato prende l’accezione di raro, ricercato.


Se volessi definire l’Amar de Clevo direi proprio che è un prodotto di nicchia!

Se poi aggiungo che ad esso è legata una leggenda di un folletto della Carnia (Friuli) che si arrampicava sul ripido sentiero detto "Clevo" , lo rende ancora più interessante.


Giovanissimo di età, è stato perfezionato di recente dal chimico farmacista di Rigolato (FVG), che ha riportato in vita un prodotto con lunga tradizione, grazie alla ricetta lasciata in dono dopo la morte dall'ultimo abitante del paese che ne conosceva la ricetta.


Tra i profumi che emana questo amaro, ritroviamo proprio le erbe tipiche del luogo montano dove viene prodotto: pino mugo, valeriana e genziana. Proprio quest’ultima, composta dall’ amarogentina (composto naturale piu amaro mai isolato), ne infonde la sua caratteristica importante di forte gusto amaro.


Gustalo a fine pasto, meglio ancora se accompagnato da cioccolatini al gusto fondente.


🌡Gradazione: 33,3% vol

📍 Formato: 700 ml

🌍 Friuli-Venezia Giulia

🌱 Amarissimo

💰Prezzo: 20-22 euro

🛒Nella farmacia Medea dove viene prodotto o in enoteche/alimentari dei paesi limitrofi


#amardeclevo #amarocarnia #amarofriuli

#veroamaro #allaricercadelveroamaro




Post recenti

Mostra tutti

Amaro Guelfo