top of page
Image by Tyler Nix

The Gin Freak

  Magazine dedicato al mondo del GIN 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per accedere a contenuti esclusivi!

Grazie! Sei ora parte della community!

Gin Blog

Gin Blog

Come si produce il Gin?

il ginepro

London Dry Gin

Il gin si ottiene distillando un macerato di alcol etilico e ginepro con alambicchi tradizionali o in corrente di vapore. Al termine del processo, il distillato non può superare i 70 gradi alcolici e il contenuto di metanolo non deve eccedere i 5 grammi per ettolitro. La normativa non specifica l'obbligo di utilizzare altre piante, quindi non esiste una regolamentazione che richieda particolari specie botaniche. Il grado alcolico minimo del prodotto finale in vendita deve essere di 37,5, mentre il massimo è solitamente di 57. Non è permesso aggiungere altre sostanze aromatiche per legge, ma è legale usare alcol puro o acqua per diluire l’alcolato aromatico fino alla gradazione desiderata.

Image by Julien Chatelain

Distilled Dry Gin

Si tratta di un London Dry Gin a cui possono essere aggiunte ulteriori sostanze aromatiche al termine della distillazione. Questi ingredienti possono essere aggiunti macerandoli nel gin o sotto forma di alcolati ottenuti con alambicchi rotavapor. Grazie alla minore quantità di prodotto necessaria per aromatizzare e personalizzare i gin, è possibile utilizzare questi strumenti, che hanno una capienza solitamente ridotta. Questo processo ha dato vita a gin profumati e colorati, impossibili da ottenere con il tradizionale metodo di produzione del London Dry. La distillazione, infatti, non permette di estrarre i colori delle sostanze naturali utilizzate, poiché le molecole responsabili della colorazione sono troppo pesanti per evaporare.

Image by Jez Timms

Compound Gin

Questo è il famoso "bathtub gin", così chiamato durante l'era del proibizionismo. Viene ottenuto aromatizzando alcol puro, solitamente con alcolati prodotti da terzi. Il processo è un semplice assemblaggio a freddo, da cui deriva il nome, e non prevede distillazione: gli alcolati delle singole spezie ed erbe vengono semplicemente mescolati tra loro. Anche in questo caso è possibile aggiungere macerati, piante aromatiche, fiori o frutti alla ricetta, motivo per cui i compound spesso presentano colori e leggere velature.

Contatti

Hai qualche domanda per noi?
Manca il tuo Gin?
Vuoi collaborare?

Non vediamo l'ora di conscerti!

Il tuo modulo è stato inviato!

Bicchiere Martini
Amaro Today

Magazine dedicato al mondo degli amari.

The Gin Freak è una marchio registrato | P.IVA: 13345200961

  • Facebook
  • Instagram
bottom of page