• Alberto

Vecchio amaro del Capo, la storia della famiglia Caffo

La storia imprenditoriale della famiglia Caffo risale all’ultimo decennio dell’800, quando Giuseppe Caffo, Mastro Distillatore, classe 1865, iniziò a distillare le vinacce alle pendici del vulcano Etna per poi rilevare nel 1915 un’antica distilleria a Santa Venerina (CT).


Negli anni, con l'intento di far crescere l'azienda e grazie all'ingresso dei "Fratelli Caffo", figli del fondatore, venne acquisito uno stabilimento in Calabria a Limbadi, località all’epoca famosa per la sua produzione di ottimo vino rosso, che consentiva di reperire grandi quantità di materie prime da distillare in loco con poca concorrenza rispetto alla Sicilia.


Oggi la produzione di Vecchio Amaro del Capo viene portata avanti dalla forte esperienza di 4 generazioni della famiglia Caffo. Prende il nome da Capo Vaticano, località raffigurata sull'etichetta, nei pressi di Tropea.


Dal mix di 29 erbe, fiori, frutti e radici della splendida terra calabrese, nasce un gusto con sentori di erbe officinali con note agrumate grazie all'insieme delle arance, camomilla, liquirizia, menta piperita e ginepro.


Vecchio Amaro del Capo va servito rigorosamente ghiacciato. Infatti alla temperatura di -20°C, gli aromi emergono in tutta la loro forza, creando un fresco e seducente tappeto sensoriale.


Per gli amanti del gusto più deciso RISERVA DEL CENTENARIO miscelato con acqueviti invecchiate e affinato in botti di rovere, creato per celebrare i cento anni dello storico marchio o Red Hot Edition a base di peperoncino piccante Calabrese.


🌡 Gradazione: 35%

📍 Formato: 700 ml

🌍 Calabria

🌱 Molto aromatico

💰 Prezzo: 9-10 euro

🛒 Ovunque !


#amarodelcapo #amarocaffo #caffo

#veroamaro #allaricercadelveroamaro #ricercadelveroamaro



Post recenti

Mostra tutti

Amaro ILEX

Miscela al 30

Amaro MZero