top of page
  • Pietro

Verney Vermouth delle Albi

Aggiornamento: 6 giorni fa

Il 1786 può essere definito l’anno di nascita del Vermouth, con padre fondatore Antonio Benedetto Carpano, primo a produrlo e diffonderlo a Torino.


Con il tempo questa pratica si diffuse nel resto dell’Italia ed Europa, diversi sono i vermouth di origine tedesca e francese.


Tra le interessanti storie di questo prodotto si trova quella dell’amaro Verney, prodotto da La Valdôtaine, una piccola distilleria di montagna, si ispira ad una scritta del 1880 attribuita a l’Abbé Edouard Berard, botanico vissuto in Aosta nel 1800, che esige la presenza di “vino di montagna”, di “parietta” (Santoreggia) e di “benefort” (Assenzio Maggiore).


Dalla sorgente delle acque dall’incredibile colore turchese grazie alla presenza di rari minerali, a 1.400 metri di quota sui monti alle spalle della distilleria, nell’ampio Vallone di Saint-Marcel, la sapiente selezione e coltivazione delle migliori essenze vegetali, porta ad avere prodotti fortemente autoctoni ed identitari che non passano inosservati.


Il Verney, Vermouth delle Alpi si presenta ricco al palato e porta al naso spezie caratteristiche e note aromatiche di “sarieula” (Timo Comune), protagonista dei profumi alpini della Val d’Aosta.

Da gustare liscio o con ghiaccio o in cocktail classici rivisitati.


🌡 Gradazione: 16,5%

📍 Formato: 1000ml

🌍 Valle D'Aosta

💰 Prezzo: 30 euro



#amarotoday #vermouth

Post recenti

Mostra tutti

Amaro Taneda

Post: Blog2_Post
bottom of page